Atelier di Storie e Colori presso lo SCI

Lascia un commento

Il secondo atelier di Giupì si è contraddistinto per i suoi toni distesi e delicati, in una mattinata calda e afosa che alcuni hanno preferito trascorrere insieme a noi piuttosto che al mare…e di ciò ci sentiamo onorati!
Il trinomio musica-lettura-arte, realizzato in questo contesto dalla triade Gianfranco – Giusy – Pia in un susseguirsi di  immagini, parole e suoni, ha offerto a tutti noi sensazioni dolcissime, belle vibrazioni e a quanto pare il messaggio è arrivato!
Gianfranco ha eseguito arpeggi lievi e delicati, ma in alcuni momenti energici e onomatopeici, descrivendo ad esempio al meglio “capitomboli e bernoccoli”, lettura in cui un tenero coniglietto si fa continuamente male e riesce, alla fine, a esorcizzare e affrontare le proprie paure, le propre ansie legate alle sue frustrazioni di bambino alle prese con un capitombolo, un bernoccolo, una scottatura, una spelatura, un mal di pancia e via discorrendo…Prima o poi tutti impariamo a confrontarci con le misure e le mille differenze …per imparare a stare in questo mondo, senza farsi troppo male…e perchè non provarci con un buon libro che consigliamo a tutti per sdrammatizzare i momenti della “bua”?

Gli altri scelti per questo secondo atelier sono stati: Che cos’ è un bambino?- Dieci dita alle mani e dieci dita ai piedini -Dov’è la mia mamma? Per ognuno di essi si è susseguito un momento di  immersione nelle immagini e nei colori, grazie alla maestria di Pia la quale ha “srotolato” storie e fatto un bucato di facce , calze e magliette che poi ha abilmente steso affinchè si “asciugassero” le storie lette e interpretate da Giusy, perchè a Giupì i panni…piace lavarli in casa di altri!!!! Come sempre al termine delle letture è seguito un atelier di colori, durante il quale i bambini di varie età hanno potuto decorare le proprie personalissime facce con la tecnica del collage, sempre molto gradita e accolta, potendo scegliere fra una stragrande quantità e qualità di carta, stoffa, lana e tessuti vari, per unire al piacere del guardare e dell’ascoltare, quello più fisico del toccare con mano!

Bellissima e significativa la presenza dei genitori i quali hanno sia osservato che partecipato con entusiasmo. Per noi i loro sorrisi sono la conferma che c’è un forte bisogno di stare, fare ed essere insieme.

Ecco uno slideshow con le foto di come si è svolto l’atelier!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci